Bonus finestre 2019

Dopo mesi di incertezze, anche per l’anno 2019 potrai beneficiare della detrazione al 50% per l’acquisto e la sostituzione delle finestre di casa tua!

In questo articolo voglio darti delle specifiche su come ottenere queste detrazioni fiscali e quali documenti possedere per poterne beneficiare.

Ma procediamo con ordine.

Innanzitutto cos’è il Bonus Infissi 2019?

E’ un’agevolazione fiscale che consente di beneficiare di una detrazione IRPEF del 50% delle spese sostenute per acquistare ed installare nuovi infissi e finestre.

Come funziona?

Per effetto delle novità introdotte dalla Legge di bilancio 2018, dal 1° Gennaio 2019 la spesa per la sostituzione delle tue vecchie finestre di casa tua (con delle di ultima generazione), beneficia dell’Ecobonus al 50%. Questo perché è un intervento che migliorerà l’efficienza energetica della tua abitazione.

Per ottenere il riconoscimento del bonus, la spesa per acquistare le tue nuove finestre deve avvenire tramite bonifico parlante o online (sia bancario che postale).

Dovrai indicare la legge di riferimento, i dati del beneficiario e destinatario, la causale ed altre informazioni che il tuo commercialista dovrà fornirti per completare regolarmente la transazione.

Poi, dovrai inviare un’apposita comunicazione ENEA entro 90 giorni dalla fine dei lavori.

Una volta pagata la spesa secondo le modalità previste dalla legge, dovrai conservare tutta la documentazione attestante l’intervento per almeno 10 anni.

Questa detrazione va divisa in 10 quote di pari importo, ciascuna delle quali dovrai dichiararla per i seguenti 10 anni con la tua dichiarazione dei redditi.

Per farti un esempio, la prima quota del Bonus Finestre sostenuta nel 2019, andrà dichiarata con il modello 730/2020 o il modello Redditi 2020 

Quali spese sono detraibili?

Le spese detraibili nel Bonus Finestre, nel 2019, sono:

  • La sostituzione delle tue vecchie finestre con delle nuove di ultima generazione, al fine di ottenere un maggior risparmio energetico;
  • L’allargamento delle finestre esterne;
  • La riparazione o sostituzione dei davanzali di finestre e balconi, conservando le caratteristiche essenziali preesistenti;
  • Interventi per installare grate sulle finestre o la loro sostituzione;
  • L’installazione o la sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci e spioncini;
  • Il montaggio di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti;
  • Saracinesche;
  • Tapparelle metalliche con bloccaggi;
  • Vetri antisfondamento;
  • Telecamere per la videosorveglianza (adempiendo agli obblighi di legge in materia di Privacy e Sicurezza);
  • Sistemi di rilevazione per prevenire atti illeciti;

Come richiederlo?

Per richiedere la detrazione al 50% delle spese agevovabili con il Bonus Finestre 2019, dovrai:

  • Inviare, dove prevista,la Comunicazione di Inizio Lavori all’ASL tramite raccomandata A.R.;
  • Le spese agevolabili con il Bonus Finestre devono essere pagate, come ti ho accennato in precedenza, tramite bonifico bancario o postale. Devono risultare la causale del versamento, il Codice Fiscale del beneficiario e del destinatario del pagamento ecc.;

Come dichiararla?

Per dichiarare il Bonus Finestre occorre indicare nella dichiarazione dei redditi:

  • i dati catastali identificativi dell’immobile;
  • gli estremi di registrazione dell’atto di acquisto in caso di proprietà o di altri dati richiesti per il controllo della detrazione.

Inoltre dovrai conservare i seguenti documenti:

  • concessioni, autorizzazioni o comunicazioni di inizio lavori;
  • la domanda di accatastamento nel caso in cui l’immobile non sia ancora censito;
  • le ricevute IMU ove servissero;
  • la delibera condominiale se le spese riguardano le parti comuni di edifici residenziali;
  • nel caso tu non sia il proprietario dell’abitazione, dovrai ottenere il consenso all’esecuzione dei lavori;
  • la comunicazione della data di inizio dei lavori all’ASL, ove obbligatoria;
  • le fatture e le ricevute attestanti le spese;
  • le ricevute dei bonifici di pagamento;

Ultima ma fondamentale, la comunicazione all’ENEA entro 90 giorni dalla fine dei lavori.

 

Spero di essere stato abbastanza esaustivo, in questo mio articolo, nel darti tutte le mie nozioni riguardo al Bonus Infissi 2019. Qualora volessi ulteriori chiarimenti, non esitare a contattarci compilando il form a fondo pagina.

Ricorda che solo tu conosci la tua situazione finanziaria e la consulenza del tuo commercialista può solo che aiutarti nell’adempiere alla parte burocratica della detrazione.

Se è tua intenzione sostituire i tuoi vecchi serramenti, noi di Perini Finestre saremo in grado di fornirti la giusta soluzione alle tue problematiche.

 

Perini Daniele

Daniele Perini

Ciao sono Daniele ed assieme a mio fratello Ivan, mi occupo della parte progettuale ed esecutiva di Perini Finestre.
Fin da piccolo, sono stato abituato a sentire il profumo del legno nel laboratorio di mio padre Giorgio. Grazie alla sue abilità artigianali, ho imparato il suo mestiere, coniugandolo al nostro Sistema di Lavoro: Consulenza, Progettazione, Posa.
Questo Blog l’ho creato appositamente per te che stai muovendo i primi passi nel mondo delle Finestre, dandoti preziose informazioni e la giusta soluzione alle tue esigenze

Lascia un commento

Vuoi accedere all’Ecobonus 110% e non sai a chi rivolgerti?

Perini Finestre Verona è al tuo fianco per aiutarti a capire se puoi realmente
accedere al nuovo Super Ecobonus per riqualificare la tua casa.
Siamo pronti a darti tutto il supporto necessario per realizzare i tuoi progetti di

ristrutturazione e riconversione energetica.