Finestre a Verona: quali scegliere?

Non esiste la finestra ideale per te ma la soluzione alle tue problematiche.

Se e’ tua intenzione sostituire le tue vecchie finestre, dovrai fare attenzione a molti fattori.

Non si tratta solamente della tipologia o materiale nei quali verranno progettati i tuoi infissi, il colore e le varie finiture.

Bisogna fare un passo indietro ed analizzare le reali problematiche della tua situazione e le tue esigenze finali.

A priori, dei nuovi serramenti possono solamente giovare e migliorare la qualità della tua vita e di quella dei tuoi cari: un ambiente domestico sano è la base per il comfort quotidiano.

La tua analisi completa puoi ottenerla SOLAMENTE dopo una nostra consulenza.

Dopodiché, progetteremo e poseremo le tue nuove finestre al fine di raggiungere le massime prestazioni termo-acustiche possibili secondo i parametri odierni, per un risultato soddisfacente per le tue reali esigenze.

Il semplice preventivo, al giorno d’oggi, non è più sufficiente.

Un insieme di cifre e termini tecnici non ti aiuteranno sicuramente a capire cosa realmente acquisterai, anzi aumenteranno la tua confusione.

Quello che noi di Perini Finestre faremo per te è molto di più.

Partiremo da cosa si nasconde dietro le tue vecchie finestre e come può essere migliorato, cercando di eliminare tutte quelle problematiche dovute dal passare del tempo e dagli agenti esterni.

Senza dimenticare la cosa più importante, ovvero come verranno installati i tuoi nuovi infissi e come NON dovrebbero esserlo mai.

Tralasciare tutto questo, può compromettere notevolmente i tuoi sforzi economici e non darti il risultato sperato.

Detto questo, solo ora puoi dedicarti a quale tipologia di serramento scegliere per la tua casa, lasciandoti consigliare in base alle tue reali necessità.

Voglio darti una breve descrizione di alcune tipologie di infissi presenti sul mercato, elencandoti pregi e difetti.

1- LA FINESTRA IN LEGNO

Il legno è, senza dubbio, il materiale più estetico ed ecologico che ci sia. Con le moderne finiture acquista pregi estetici notevoli, aumentando il valore aggiunto alla tua scelta.

Tradizionalmente il prodotto più usato nella costruzione di porte e finestre, è “bio “, bello a vedersi e piacevole al tatto, ha un’ottima capacità isolante e un buon rapporto qualità prezzo.

Anche se il costo è più elevato rispetto a quello di altre opzioni, si tratta di un materiale di pregio con proprietà isolanti, acustiche e termiche, ineguagliabili.

L’unico “neo” nel legno, è la necessità di essere sottoposto a manutenzione, ma al giorno d’oggi esistono vernici di ultima generazione, ecologiche a base di acqua, in grado di durare anche 10 anni prima di dover essere applicate di nuovo.

Per fare l’ordinaria manutenzione di infissi e serramenti lignei basta spolverarli spesso e passarli saltuariamente con prodotti specifici per nutrire il legno e lo strato di vernice.

Bisogna curare con particolare attenzione il lato esterno per evitare che la polvere, diventata corrosiva a contatto con gli agenti atmosferici, rovini la struttura.

Perché scegliere una finestra in legno?
Unicità e natura del legno ti daranno un prodotto eccellente e dall’alto valore prestazionale.

La scelta di questo materiale dipenderà dal contesto in cui si trova la tua casa: solo una mia consulenza darà le risposte giuste alle tue esigenze.

Per quanto riguarda la manutenzione, ti fornirò prodotti specifici al mantenimento del film di vernice che prolungheranno gli intervalli di ripristino delle tue finestre.

Finestre a Verona: quali scegliere?

2- LA FINESTRA IN LEGNO/ALLUMINIO

Tra le varie opzioni di serramento, quella in Legno/Alluminio sicuramente è la più interessante.

Si tratta di una finestra in legno a cui viene applicato all’esterno un “guscio” di alluminio ed il
costo elevato di questo prodotto è compensato dalla sua durata nel tempo: il telaio esterno resiste egregiamente agli agenti atmosferici, rendendo pressoché inutile la manutenzione nel tempo.

Niente carta vetrata o vernici, la tua nuova finestra rimarrà inalterata per moltissimi anni!

<< A casa di questo cliente, i vincoli estetici imposti dal condominio non gli consentivano di alterare il colore esterno, mentre all’interno era sua volontà ottenere più luce cromatica con la verniciatura in tonalità bianco. >>

Gli infissi in legno alluminio sono delle finestre progettate per sfruttare al massimo le
proprietà di questi due materiali:

Il Legno: materiale isolante per natura, non si riscalda eccessivamente con l’irradiazione solare d’estate e migliora l’isolamento termico durante l’inverno; inoltre, permette di raggiungere un ottimo isolamento acustico.

L’Alluminio: materiale molto resistente e durevole che raramente necessita manutenzione.

L’espressione “Legno/Alluminio” sta ad indicare che il legno, rappresentando la parte portante, occupa il lato superiore dell’infisso. In alluminio è invece realizzata la copertura esterna (applicata al legno in fase di produzione).

I vantaggi degli infissi in Legno/Alluminio

Possiamo quindi affermare che i vantaggi degli infissi in legno alluminio sono:

• Perfetto isolamento termico;
• Sicurezza assicurata;
• Ottimo isolamento acustico;
• Resistenza;
• Lunga durata;
• Leggerezza;
• Design

Quello in Legno/Alluminio è un serramento progettato in modo da sfruttare le differenti
caratteristiche di questi due materiali combinandole insieme.

Sia il telaio che le ante sono costruiti in modo da mostrare il legno nella parte interna del vano e l’alluminio nel lato esterno dell’edificio.

Finestre a Verona: quali scegliere?

3- LA FINESTRA IN PVC

Il materiale più utilizzato ai giorni nostri nella produzione di finestre è senza ombra di dubbio il PVC perché è leggero, idrorepellente, resistentissimo all’usura ed all’invecchiamento.

Ma innanzitutto cos’è il PVC?

Il Policloruro di Vinile è una delle materie plastiche più utilizzate al mondo.

Deriva da 2 risorse presenti in natura: sale (57%) e petrolio (43%). L’elettrolisi del cloruro di sodio (sostanzialmente il sale da cucina) produce cloro e soda caustica (NaOH).

Il cloro, che è il composto alogeno più abbondante in natura, è essenziale per tutta l’industria chimica come il sale lo è per la vita.

Viene addittivato con altre sostanze, come stabilizzanti e lubrificanti, per conferirgli specifiche caratteristiche fisico meccaniche allo scopo di dare le idonee caratteristiche prestazionali necessarie ai molti tipi di manufatti per la cui produzione il PVC può essere usato.

Mentre il Poli Vinil Cloruro è un polimero, con il termine PVC normalmente si intende in realtà una miscela formata dal polimero e da altre sostanze che conferiscono le caratteristiche idonee alle applicazioni desiderate

A secondo delle varie applicazioni e manufatti, vengono impiegate diver se tipologie di additivi:

• Stabilizzanti che impediscono l’invecchiamento e la degradazione termica del prodotto,
• Plastificanti per conferire al prodotto flessibilità ed elasticità,
• Lubrificanti per facilitare la lavorazione della mescola nelle macchine trasformatrici o per conferire ai corrispondenti manufatti particolari caratteristiche, ad esempio la resistenza alla luce ed agli agenti esterni.
• Pigmenti per colorare.

Oltre ad impedire al rumore, al caldo ed al freddo di penetrare in casa, ha un’estetica piacevole, un buon rapporto qualità prezzo, è facilissimo da pulire e costituisce una delle migliori soluzioni possibili per la sua versatilità.

Ma deve essere di ottima qualità e dovrai assicurarti che serramenti e infissi in PVC siano prodotti da fabbricanti seri e specializzati, che effettuino il controllo qualitativo e siano in grado di fornire la relativa documentazione e certificazione.

Noi di Perini Finestre ti forniremo SOLAMENTE soluzioni certificate secondo la Normativa
Europea.

<< Non ti voglio raccontare “delle incredibili qualità e resistenza” delle finestre in PVC, ne tanto meno illuderti con la favola del “prodotto eterno”>>

Non è assolutamente “ecologico” perchè per produrlo non si tagliano gli alberi”!

Te lo dico contro il mio interesse che lo vendo ormai da qualche anno ma certe “leggende” vengono utilizzate principalmente dai venditori improvvisati, con l’unico intento di farti comprare il loro prodotto ad ogni costo.

E’ la soluzione col miglior rapporto/qualità prezzo ed ottimi valori prestazionali.

Certo, il calore del legno è tutta un’altra cosa ma la sua estetica è notevole ed estremamente personalizzabile.

Finestre a Verona: quali scegliere?

4- LA FINESTRA IN ALLUMINIO

Nel paragrafo riguardante le finestre in Legno/Alluminio, ti ho elencato la durata eccezionale del guscio esterno fatto in questo metallo dalla resistenza considerevole.

Non necessita praticamente di nessuna manutenzione e può essere utilizzato per realizzare profili di spessori nettamente inferiori al legno ed al PVC.

Questa peculiarità è data dalla sua resistenza meccanica e lo rende ideale nella realizzazione di finestre con notevoli dimensioni, impossibili con altri materiali.

Vetrayta minimal in alluminiio Perini Finestre

Anche in questa tipologia, abbiamo la possibilità di personalizzare esteticamente gli infissi con ogni tipologia di colore o trattamento.

Fino a qualche anno fa, te lo dico sinceramente, quando pensavo ai serramenti di alluminio mi venivano in mente quelle oscenità di doppia finestre, installate negli anni 70’ ed 80’ su ogni foro disponibile!

Il concetto era semplice: 2 finestre sono meglio di una.

Centinaia di migliaia di finestre (penso milioni), comparvero sulle facciate di ogni condominio o casa di ogni latitudine.

Finestra in alluminio Perini Finestre

Fortunatamente quella “Belle Epoque” disastrosa è finita da un pezzo ed al giorno d’oggi i profili in alluminio hanno prestazioni pressoché uguali alle finestre di legno e PVC.

Il profilo utilizzato in alluminio per serramenti può essere a taglio freddo od a taglio termico.

Cosa vuol dire?

Il primo, secondo me, è assolutamente da scartare, specialmente se si tratta di finestre, perché, essendo poco isolante termicamente e facendo passare il calore e il freddo, può favorire fenomeni di condensa e la comparsa della nociva muffa sulle pareti e all’interno dell’abitazione.

Se poi aggiungiamo anche le nostre cattive abitudini quotidiane, il gioco è fatto!

<< Non viene quasi più messo in commercio da qualche anno ma qualche mio collega, per far risparmiare pochi euro al “pollo di turno”, non esita a proporglielo. >>

Diverso il discorso per quello a taglio termico.

Tra la parte esterna e quella interna dell’alluminio viene inserito del materiale isolante plastico che annulla il Ponte Termico proveniente dall’esterno.

Sentirai spesso dire che “ l’alluminio è freddo”, specialmente da chi non vende infissi in alluminio ma li vende in altri materiali.

Ti ripeto: sono un artigiano, non sono un venditore.

La mia azienda nasce come produttrice di finestre in legno ma nel corso degli anni ci siamo evoluti nel poter dare la soluzione idonea alle tue esigenze, indipendentemente dal materiale in cui verrà realizzata la tua finestra.

In conclusione: l’alluminio non avrà il “calore” del legno (come del resto il PVC) ma la resistenza agli agenti esterni e le sue caratteristiche tecniche, lo rendono un materiale eccezionale per innumerevoli realizzazioni.

Ti ho dato una sintesi delle caratteristiche principali di queste 4 tipologie di infissi presenti sul mercato e spero ti sia utile nella scelta delle tue nuove finestre.

Perini Daniele

Daniele Perini

Ciao sono Daniele ed assieme a mio fratello Ivan, mi occupo della parte progettuale ed esecutiva di Perini Finestre.
Fin da piccolo, sono stato abituato a sentire il profumo del legno nel laboratorio di mio padre Giorgio. Grazie alla sue abilità artigianali, ho imparato il suo mestiere, coniugandolo al nostro Sistema di Lavoro: Consulenza, Progettazione, Posa.
Questo Blog l’ho creato appositamente per te che stai muovendo i primi passi nel mondo delle Finestre, dandoti preziose informazioni e la giusta soluzione alle tue esigenze

Lascia un commento